LE ORIGINI



1939 l’anno in cui tutto ebbe inizio. Zeffirino Belloni è stato il fondatore e capostipite dell’omonima famiglia. Nasce nel 1918 nella campagna Modenese da Serafina e Confucio entrambi di umili origini; è il maggiore di quattro fratelli: Mario, Angelo e Angela. Ancora 17 enne si sposa con Olga che rimarrà la sua fedele compagna di vita e insieme avranno cinque figli: Gian Paolo, Luciano, Odino, Alberto e Giorgio.

Sono gli anni che precedono la II guerra Mondiale ed è precisamente nel 1939 che Zeffirino viene chiamato alle armi ed in quanto attendente di un Colonnello si occupa della preparazione dei pasti, imparando un mestiere scopre un’attitudine per la cucina, questa passione si rivelerà determinante per le scelte che compie in seguito.

Finita la guerra la miseria incombe obbligando Zeffirino ad una decisione drastica, vende il poco che ha, carica su una camionetta qualche valigia e insieme alla moglie, ai figli, ai genitori e ai fratelli, parte per Genova con l’intenzione di prendere una nave che li porti tutti in Argentina, ma da Genova non salperà mai decidendo di scommettere su questa città affacciata su di uno splendido mare.

Forte delle abilità acquisite in cucina rileva una trattoria a Quinto nel Levante cittadino, la chiama "l'Emiliana" che, come suggerisce il nome, offrirà una cucina tipica delle sue origini, ed arruolando tutti i membri della famiglia, lavora tenacemente fino a quando i figli ormai cresciuti si sposano portando in famiglia tre nuore: Giannina, Livia e Renata, anche loro di origini emiliane e da lì a poco nascono anche i nipotini: Adriana, Marco, Lucia, Paola, Sabrina e Zeffirino jr.

Vedendo il proprio nucleo familiare aumentare di numero Zeffirino decide sia arrivato il momento di separarsi dai genitori e dai fratelli, che torneranno a Modena, e cercare un locale più grande che possa assicurare a ciascuno dei suoi figli una vita dignitosa; si mette alla ricerca di un nuovo locale che trova in centro città vicino al Ponte Monumentale, gli dà il proprio nome dando vita così allo ZEFFIRINO.